staR
staR era affacciata al balcone del Grande palazzo dei Maestri , ed il suo sguardo andava al di là dell' arco di Orione..
Era uno sguardo molto vivace e pieno di entusiasmo concentrato sulla sua nuova missione.
La porta della sala riunione anziani era sempre chiusa, e staR si godeva il panorama delle stelle e dei pianeti, riorganizzando le idee sul programma che aveva scelto per ascendere.
Aveva scelto la città di Pisary, aveva studiato la zona, la collocazione della casa, delle scuole, e dei mari e monti. Pisary era una città collocata in un buon posto architettonico e geografico:
aveva un bel mare con della bella acqua e questo era importante per lei perchè le avrebbe permesso nel futuro di ricontattare i suoi amici!
Aveva inoltre le montagne, non solo splendide nella loro manifestazione della natura e degli animali, ma lì il canto di Gaia si sarebbe sentito con maestosità e il suo abbraccio sarebbe stato più profondo.
Mentre staR era tutta presa nella sua testa da questi pensieri...si senti uno click; staR riconobbe quel rumore e aveva ragione: il Consiglio aveva deliberato.